E ANCHE IO

24/09/2014

E ANCHE IO

E anche io,
sì anche io
mi sono ritrovato come un cretino
a volere di più di quel che avevo.

E tutto quello che avevo desiderato,
l’avevo già buttato via o reputato ormai inutile
e solo più tardi ho capito che in realtà non volevo niente,
se non questo silenzio,
questo vuoto finalmente libero da parole inutili,
questo vuoto
pieno di cose da riempire e poi magari incendiare
o forse da mettere in un cassetto e conservare per sempre con cura.

Se non questo buio che si arrampica lentamente sulle pareti
ancora calde per il sole del pomeriggio,
questo buio
che confonde il fuori con il dentro
l’uscita con l’entrata
il sorriso con le lacrime
chi credi di essere e chi in realtà sei
l’empatia e la disforia.

Questo buio che rende tutto
un unico luogo
un unico posto
un unico deserto
un unico giardino
dove stendere le stelle tutte in fila
sul filo spinato di queste ore
che lente
lentissime
mi condurranno fino a una nuova alba
dal rosa impossibile.

Tag: